DUE CHIACCHIERE AL BAR

Riporto qui con il suo titolo originario il saggio apparso su “ilsussidiario.net” l’11 ottobre 2016 col titolo “CLINTON vs TRUMP/ Violenza e colpi bassi come in Italia (dove però non si vota)”

declaration_independence-1

La politica all’americana (dipinto di John Trumbull)

DUE CHIACCHIERE AL BAR

(Quella che segue è la trascrizione senza pretese di parte di una conversazione fra due amici, entrambi “binazionali” – ognuno dei due infatti ha doppia cittadinanza: italiana e americana – in un bar di una città italiana di media grandezza)

A. Ti vedo pensoso – cos’hai in mente?

B. Pensavo al primo verso di una bella poesia: “Oh, essere in Inghilterra adesso che là è aprile”

A. Santo cielo, non cominciare con la poesia adesso (ma l’ho riconosciuta: è di Robert Browning). Comunque non vedo il nesso: ti pensavo nostalgico per gli Stati Uniti; e poi, siamo in autunno.

B. Ho applicato il verso al mio caso, anche se la “traduzione” che vien fuori non è molto poetica; quel che volevo dire è: “Oh, essere negli USA adesso che cominciano i dibattiti elettorali!”

A. Beh, in effetti sei proprio caduto nella prosa. Fra tutte le belle cose di cui uno di noi può provare nostalgia, pensando al nostro secondo paese, tu sei proprio andato a pescare uno dei fenomeni più discutibili della vita americana: una serie di risse a stento controllate da qualche giornalista, dove ognuno dei due candidati gioca disinvoltamente con i fatti, e getta fango in faccia all’avversario o avversaria.

B. Scusa, ma mi sembra che tu abbia appena definito la natura di ogni competizione politica.

A. Negli Stati Uniti (paese a forti tendenze barbariche), forse; mentre in Europa …

B. Ma fammi il piacere! Qui in Europa siamo semplicemente più noiosi.

A. Insomma, io vorrei che si citassero fatti verificabili, e si esponessero programmi precisi. Altrimenti …

B. Altrimenti, cosa? Hai appena descritto una conferenza accademica (o una chiacchierata da bar), non un dibattito politico.

A. Ah, davvero? E allora, scusa, secondo te nei dibattiti politici bisognerebbe manipolare i fatti e buttarsi torte in faccia?

B. Io tento di descrivere quello che veramente ha luogo, non quello che “dovrebbe” accadere, “secondo me” (se no, torniamo alle chiacchiere da bar).

aperitivo-londra

Aperitivo al bar 

A. Insomma, quello di cui hai nostalgia è uno spettacolo cinico e abbastanza volgare.

B. Non è proprio così – anzi finisce con l’essere quasi il contrario.

A. Ed eccoci ai paradossi: ricominciamo con la poesia?

B. Ma no, no – niente paradossi, niente poesia. Ogni campagna elettorale deve prima di tutto esorcizzare la violenza – che è intrinseca alla politica.

A. E come la esorcizzi – con le torte in faccia?

B. E dajje, con ‘ste torte in faccia! Quello che in realtà succede è una rassegna di vari modi di parlare e di presentarsi che hanno tuttavia lo stesso scopo: disinnescare il pericolo della violenza con intuizioni, scorciatoie di immagini, battute .. e tutto ciò evoca visioni alternative del mondo – altro che cinismo!

A. Insomma, è un intrattenimento più o meno di buon gusto.

B. Nient’affatto, perché c’è una verifica di realtà: chi perde perde, e chi vince vince – e guadagna il potere.

A. Beh, nelle competizioni politiche in Italia questo non è mai del tutto chiaro.

B. Io sto parlando degli Stati Uniti, non dell’Italia.

roman-senate

Senatus Populusque Romanus

A. Ma non ci sarebbe modo di sviluppare quelle che tu chiami visioni in modo dignitoso, metodico, documentato, senza semplificazioni?

A. Francamente, questo modo io non lo vedo – a meno che non si costruiscano primarie senza scelte, e governi senza elezioni.

A. Come in Italia?

B. Appunto, come in Italia – paese, è noto, di antica civiltà. Ma adesso si è fatto tardi: chi paga l’aperitivo?

– Paolo Valesio

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News, Prosa, Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...