Archivi del giorno: novembre 30, 2012

Fra due astri (Unerinnerlichkeit)

di Paolo Valesio

Il Testimone mùgina e rimùgina

e tìtuba

fra i due astri sospesi all’orizzonte

avvitandosi a volte su pensieri

che fluttuano in superficie

o forse si tuffano in fondo

come quando M. K. gli ricorda che Van Gogh secondo Gottfried Benn era  “ossessionato dalla non-ricordabilità (Unerinnerlichkeit)”  —  o quando trova una frasetta-scheggia in un racconto (di A. N.): “The problem with telling somebody something was that he wouldn’t  later be able to unhear it”

e così lui si perde nel pensare

se il ricordo sia il refrigerio

dal deserto della dimenticanza

o sia la costante graffiatura

che  poi tocca all’oblio addolcire.

L’Irricordabile e l’Indimenticabile:

quale dei due astri

rappresenta il pericolo più atro

di collisione con quel microcosmo

che è l’io?

Ricordo e rimorso : sembra esistere

fra i due assonanti

un’intima complicità

ma in realtà si tengono a distanza.

Il ricordo è a regime diurno

il rimorso invece si riserba

le ore fra vespero e alba.

L’Irricordabile

promette protezione dal rimorso

ma a patto

di sfigurare i ricordi

e l’Indimenticabile

offre ceste e fruttiere di ricordi

dove però si rischia di trovare

la vipera cleopàtrica  —

ma forse si commette un’ingiustizia

verso la regina nilòtica se si attribuisce al rimorso piuttosto che  alla difesa dell’onore regale la sua spettralizzazione suicidaria  —   o forse invece il rimorso è stato la vena velenosa che ha pre-agito al veleno della vipera — un veleno dell’anima che ha intenerito e vulnerabilizzato il suo corpo — d’altra parte: rimorso di che cosa? E chi lo sa — e che importa?  Ogni  rimorso è una distinzione un distintivo per cui bisogna donare il proprio impegno  —  l’aspide pendulo dalla mammella regale è in verità lo stemma  di lei doloroso  —

stemma che differenzia una regina

da una semplice macellaia o assassina .

E nel frattempo l’Indimenticabile

e l’Irricordabile

aleggiano ammonitori

in alto in alto sopra il capo chino

del Testimone deambulante

sopra il piancito,  sopra il terreno

trito e ribattuto del quotidie.

2 commenti

Archiviato in Esploratrici